Facciamo il punto con Andrea Liberali

Andrea Liberali è l’esempio dell’andamento dello Scarlino. Il suo zampino nelle sei vittorie consecutive e nella vetta della classifica è evidente, con tanta qualità e gol al servizio della squadra.

Il centrocampista offensivo è al momento a quota 6 centri in campionato e 2 in Coppa Toscana e non si vuole certo fermare qui. Anche contro il Castell’Azzara è andato a segno nel 6-1 rifilato agli amiatini, con i tre punti conquistati dal gruppo di Massimo Cavaglioni che hanno permesso di balzare al comando del girone G di Seconda Categoria, a pari merito con il Cinigiano.

«Sapevamo dall’inizio che il campionato sarebbe stato equilibrato – dice Liberali – Tante squadre si sono rinforzate, come Cinigiano, Orbetello e Sorano. Sapevamo che anche il Caldana avrebbe fatto un buon anno perché è una buona squadra. Ci sono quindi 4-5 squadre che ambiscono a cercare di salire senza passare dai play off. Questo Scarlino è seguito da una grande società volenterosa e disponibile, che non ci fa mancare nulla, oltre ad aver fatto un mercato importante. Faccio i miei auguri a Molinari, che possa rientrare al più presto dall’infortunio».

L’entusiasmo dopo le sei vittorie consecutive è palpabile. «Stiamo a testa alta ma con il profilo basso – sottolinea Liberali – Conosciamo la nostra forza e sappiamo che possiamo ambire a fare un gran campionato, anche se la concorrenza è elevata. Il gruppo è fondamentale, anche se dall’inizio non abbiamo mai avuto la formazione al completo per gli infortuni, ma questo ci ha unito ancora di più. Assieme a mister Cavaglioni, che sa fare gruppo, ci siamo uniti ancora di più e il morale sale anche grazie alle vittorie, assieme alla consapevolezza della nostra forza. Lo abbiamo visto su un manto incredibile come quello di Follonica, che ci ha permesso di esprimere al meglio le nostre qualità».

La stagione è ancora lunga. «Stiamo ovviamente con i piedi per terra – aggiunge Liberali – e ogni domenica sarà una battaglia, cercheremo di mettere qualcosa in più rispetto agli avversari. Adesso ci aspettano le ultime due partite del 2023, con Alberese e il recupero con la Castiglionese. Il nostro obiettivo è vincere il campionato e proveremo a fare bottino pieno. Dal mio punto di vista mi sto togliendo belle soddisfazioni e sono sereno, gli allenamenti hanno una grande intensità e grazie ai miei compagni sono riuscito a realizzare tutti questi gol. Spero che questo momento continui perché la società merita di salire di categoria».

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.