Mamma mia che Scarlino, la Coppa Toscana è giallorossa!

Una vittoria da Prima categoria. Servono 120’ di partita per decretare la vincitrice tra Scarlino e Acciaiolo, ma alla fine i giallorossi vincono la finale di Coppa Toscana di Seconda Categoria a Firenze (1-0 il risultato finale) e sollevano uno storico trofeo, che permetterà alla squadra di Cavaglioni di giocare il prossimo campionato di Prima categoria.

La formazione pisana parte anche bene nel primo tempo, pressando alto lo Scarlino e lasciando poco spazio di manovra ai giallorossi.

Al 21’ l’Acciaiolo colpisce una traversa su calcio di punizione battuto da Gambini. Dopo 5 minuti ancora Acciaiolo pericoloso con Pulizia, che con un tiro da fuori di prima intenzione sfiora il palo alla sinistra di Bigoni.

Nel secondo tempo i pisani iniziano ad accusare la fatica e si aprono gli spazi per lo Scarlino, che trova al 7’ la sua prima occasione: Bracciali crossa in area sulla testa di Monterisi che impatta verso la porta, ma il portiere riesce a salvare.

Al 38’ ci prova anche Vento con un destro di prima che arriva potente verso la porta, ma la sfera impatta clamorosamente sul palo.

Finiscono i 90’ regolamentari sullo 0-0 e il match prosegue con i supplementari. Al 6’ del primo mini tempo Fabbri dalla trequarti vede Vecci appostato in area, l’attaccante con la testa sorpassa Licciardi e deposita il pallone in rete. Lo Scarlino passa in vantaggio e vede quindi avvicinarsi la gioia della vittoria.

L’ultimo brivido per i giallorossi arriva nell’ultimo minuto del secondo tempo supplementare: Daugenti spizza di testa ma Bigoni blocca il pallone e sventa il pericolo.

Arriva così il triplice fischio dell’arbitro dopo 120’ intensi che consegnano la vittoria alla squadra maremmana. Lo Scarlino vince la Coppa Toscana battendo l’Acciaiolo per 1-0, in campo è festa grande per tutto il gruppo di Cavaglioni che conquista così non solo il trofeo, ma anche la promozione in Prima categoria.

Ovviamente soddisfatto il patron, l’ingegner Luigi Mansi. «I ragazzi hanno coronato un’annata fantastica. Quando ho deciso di appoggiare lo Scarlino qualche anno fa ho trovato una squadra in disfacimento. Inserendo le persone giuste abbiamo raggiunto i traguardi che ci eravamo prefissati, non mi aspettavo di meno. Adesso aspettiamo anche la Coppa Italia da parte del Follonica Gavorrano, che è uno dei nostri tre obiettivi come Nuova Solmine. Salutiamo anche tutti gli sportivi maremmani che hanno sostenuto il gruppo. Lo Scarlino adesso detta legge in Seconda Categoria, il prossimo anno lo farà in Prima».

«Conoscevo l’avversario che avremmo incontrato, era una squadra tosta e lo abbiamo visto sul campo – commenta mister Massimo Cavaglioni – È stata una partita molto tirata. Come tutte le finali non ha visto molte occasioni da gol e anche il lato emotivo ha sicuramente giocato la sua parte. Ci tenevo a ringraziare tutto lo staff, il preparatore dei portieri e il direttore Piero Livaldi che ci sono stati sempre vicini e mi hanno dato una mano. Il merito va a tutti, dai giocatori che sono stati impegnati in sette partite infrasettimanali alla società che è sempre stata al nostro fianco».

 

ACCIAIOLO: Licciardi, Poggianti, Daugenti, Nuzzi, Ciaravolo, Invernazzi (8’ suppl. Allajsufi), Di Giuseppe (44’ st Moni), Pulizia, Bruzzone, Gambini, Cutroneo (4’ st suppl. Sagliano). A disp.: Bartolini, Carlesi, Ceccarini, Adragna, Moni, Chiavacci. All.: Natali.

SCARLINO: Bigoni, Giordano, Bracciali, Fabbri, Montomoli, Badjie Ya, Vecci (9’ st suppl. Antonini), Liberali (15’ st suppl. Palmieri), Vento, Bigliazzi, Monterisi (19’ st Pietrych). A disp.: Buzzegoli, Cinci, Felici, Moretti, Saloni, Totti. All.: Cavaglioni.

RETE: 6’ suppl. Vecci (Sc).

NOTE: Espulso al 6’ st supplementare Sagliano.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.